Scopri le notizie più recenti

Vaccino anti-Covid: pronte le prime dosi. Dal 24 agosto via ai test su 90 volontari allo “Spallanzani” di Roma

Italia sempre più protagonista nella lotta contro il virus della Sars Cov2. Sono arrivate, nei giorni scorsi, all’Istituto Spallanzani” di Roma, le prime dosi del vaccino anti-Covid, per uso esclusivamente sperimentale che inizierà a partire dal prossimo 24 agosto. Il farmaco, interamente “made in Italy“, è stato prodotto dalla ReiThera di Castel Romano, con un piano di 8 milioni di euro finanziato dal Ministero della Ricerca, dalla Regione Lazio e dal Cnr. Ha incassato il “via libera” dall’Istituto Superiore di Sanità, dall’Agenzia italiana del farmaco e dal Comitato etico. E dunque, tra qualche giorno, sarà testato sui volontari che l’Istituto di malattie infettive della Capitale sta cercando attraverso un avviso pubblico. I candidati (90 in tutto) che vorranno partecipare alla sperimentazione – si legge sul profilo social di “Salute Lazio” – dovranno essere “volontari sani, di ambo i sessi, di età compresa tra i 18 e i 55 anni e tra i 65 e gli 85 anni, iscritti al Servizio Sanitario Nazionale, che non abbiano partecipato ad altri studi clinici negli ultimi 12 mesi e che non abbiano contratto il virus della Sars Cov2. “L’impegno – comunica l’Istituto – consiste in una visita per valutare lo stato di salute e, se idoneo, in altre successive 8 visite nel corso di 7 mesi. La durata di ciascuna visita è fissata in circa 30 minuti. Il giorno della vaccinazione sarà chiesto di restare in osservazione per circa 4 ore. Per il tempo e l’impegno richiesto è prevista un’indennità adeguata alla vigente normativa”.

Notizie

Articoli recenti